Lo Stazzone, Sciacca e la Felicità. Storia di un sogno realizzato.

Sin dal nostro insediamento il Comitato che mi onoro di presiedere si era prefissato come punto primario, l’eliminazione degli scarichi fognari a cielo aperto sulla spiaggia del Borgo dello Stazzone.

Ormai da anni il Comitato del Borgo dello Stazzone si è insediato e sin da subito ha cercato di instaurare rapporti diretti sia con l’Amministrazione Comunale, sia con gli enti competenti. Il contributo da noi proferito è sempre stato propenso a raggiungere un solo scopo, il miglioramento ed il bene del borgo marinaro nel quale viviamo.

Siamo orgogliosi del nostro operato perché, circa dieci mesi fa siamo riusciti a creare un tavolo tecnico tra l’Amministrazione Comunale e i dirigenti di Girgenti Acque, siamo orgogliosi perché in tutti questi mesi abbiamo tenuto vivo questo tavolo tecnico, siamo orgogliosi perché in tutto questo tempo abbiamo stimolato le riunioni tra le parti, siamo orgogliosi perché la soluzione progettuale da noi proposta è stata ritenuta la più idonea ed immediata, siamo orgogliosi di essere stati presenti a tutti i sopralluoghi e a tutte le riunioni e oggi siamo orgogliosi nel rendere noto che allo STAZZONE NON CI SARA’ PIU’ LA FOGNA A CIELO APERTO.

Qualsiasi sfida si può vincere o si può perdere, ma quando non si lesinano impegno e amore ogni vittoria ha un gusto unico, ogni sconfitta non fa alcun dolore.

Un plauso da parte nostra va all’Assessore Gaetano Cognata per l’impegno profuso sin dai primi minuti del suo insediamento e a tutta la dirigenza di Girgenti Acque nelle persone del Geometra Patti, dell’Ingegnere Giuffrida e dell’Ingegnere Barrovecchio. Capiamo che qualcuno potrà storcere il naso a sentire le nostre parole di apprezzamento nei confronti dell’ente gestore Girgenti Acque ma i fatti per quanto ci riguarda dicono che, in questi anni abbiamo chiesto a Girgenti Acque:

–          un intervento di sera per approvvigionare le famiglie che erano rimaste senza acqua e una sera alle 23:00 hanno provveduto;

–          lo spurgo capillare pozzetto per pozzetto della rete fognaria ed anche questo è stata accolto e realizzato;

–          abbiamo chiesto la realizzazione della NUOVA RETE IDRICA e siamo stati esauditi, consentendoci di essere uno dei pochi quartieri in provincia di Agrigento ad avere oggi una nuova e moderna rete idrica;

–          l’eliminazione degli scarichi a cielo aperto dei reflui fognari sulla spiaggia dello Stazzone mediante la costituzione di un bypass ed oggi è stato realizzato.

Questi sono i fatti ed il nostro dovere è di renderli noti.

Ma il più grande ringraziamento va a Luca Palazzotto, Angelo Pumilia, Nino Maniscalco, Antonio Bongiovì, Salvatore Geraldi, Roberto Barbiera, Lilla Li Bassi, Paola Caracappa, Pietro Paolo Nicolosi, Francesco Fiorino, Vincenzo Bongiovì, Ignazio Marino che costituiscono il comitato del Borgo dello Stazzone e senza i quali nessuna sfida può essere affrontata. Affinchè ogni sfida sia vinta si deve trovare il giusto stimolo e il Comitato del Borgo dello Stazzone tale stimolo lo ha trovato in una frase storica sciacchitana: “Lo Stazzone è bello, troppo bello, ma c’è fetu di fogna”. Da oggi in poi lo Stazzone sarà solo bello e profumerà di mare.

Per tutti gli stazzonari. Per Sciacca

 

Sciacca, 03 luglio 2014

 

Il Comitato del Borgo dello Stazzone

Il Presidente

Lorenzo Vaiana

Segnalibro