INSIEME PER L’AFRICA


Alla Cittadinanza Saccense, ed a tutti coloro i quali vogliano essere presenti.
Il 25 maggio, su iniziativa dell’Unione Africana (UA), si celebra la Giornata mondiale dell’Africa. L’Associazione Socio-Culturale ControCorrente ritiene che una iniziativa, in occasione della giornata mondiale, non sia soltanto necessaria, ma anche indispensabile, in quanto l’Africa, continente dalle mille bellezze, dai mille colori, dalle mille culture, rappresenta il rinomato “terzo mondo”, forse anche a causa di politiche espansionistiche e da banali donazioni prive di logiche tecniche fruttifere di cui noi, mondo occidentale, siamo i fautori. L’iniziativa del 25 maggio 2012, che si terrà nella piazzetta di via G. Licata di Sciacca dalle ore 19:00 alle ore 22:00, vuole riportare l’attenzione della comunità locale sul progetto “-I Na Nye Yiri- Avrai Una Casa” sostenuto dalla T.U. Onlus, organizzazione No Profit, nata nella nostra città da due anni. La T.U. Onlus porta avanti una proposta del tutto nuova, ove non è la beneficenza donativa nei confronti del Burundi, Stato nel quale operano, il punto di arrivo, ma il punto di partenza di una iniziativa ove si permette alla popolazione nativa di migliorare la qualità di vita attraverso strutture adeguate, soprattutto rivolte a  bambini rimasti orfani a causa delle continue guerre civili, e di apprendere le tecniche legate al settore agro-pastorale, tutto ciò al fine di permettere agli autoctoni di emanciparsi e diventare autonomi dalla semplicistica logica occidentale dell’invio di beni di prima necessità, costituendo quindi un centro micro-imprenditoriale inserito nella nuova logica social-economica dello sviluppo sostenibile.
A tale progetto i ragazzi dell’Associazione ControCorrente, nell’organizzare l’evento del 25 maggio 2012, con la collaborazione di privati e non, dell’I.I.S.S. “Calogero Amato Vetrano” e del Liceo Artistico Statale “G.Bonachia”, si rivolgono con grande fiducia e speranza, certi che le organizzazioni no profit, nello specifico la T.U. Onlus, rappresentino il trampolino di lancio di nuovi criteri di agire, in cui non sono più le istanze dell’egoismo economico e dell’imperialismo capitalistico a farsi strada, ma bensì nuove tendenze economico-sociali rivolte ad un sistema mondiale ove “green economy”, sviluppo sostenibile ed emancipazioni dei paesi in via di sviluppo siano i capisaldi.
L’Associazione ControCorrente