16° Anno della giornata per le vittime di mafia

Falcone e Borsellino

Oggi a Genova si celebra il 16° anno della Giornata nazionale delle vittime di mafia, organizzata dall’associazione “Libera” di Don Ciotti.
La manifestazione vuole ricordare non solo i più “noti” come Miraglia, Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, Dalla Chiesa, Impastato, ma anche gente “normale” che si trovava in un posto sbagliato nel momento sbagliato.
Numerosi i manifestanti tra familiari delle vittime a gente comune che è data per dire No alle Mafie, partiti con treni, autobus, macchine private.


Anche noi dell’Associazione ControCorrente di Sciacca vogliamo ricordare queste vittime, scrivendo sui social network: “La mafia è una montagna di merda”, frase celebre del cinisino Peppino Impastato morto nella notte del 9 maggio 1978, ma anche “Meglio morire in piedi che vivere in ginocchio” del nostro concittadino Accursio Miraglia, ucciso il 4 gennaio del 1947

Accursio Miraglia
Peppino Impastato