Che strani ritorni storici!

Che strani “ritorni” storici.
Oggi vedevo il quotidiano “pastone elettorale” di TRS (quello nel quale giornalmente si da conto del “borsino” dei Candidati a Sindaco…) e sentivo il sonoro.
Le immagini illustravano di una riunione del “centrosinistra” (almeno quello di governo…) e c’erano Mariolina Bono, Giuseppe Coco, Franco lo Bue, Fabio Leonte, Siso Montalbano, Enzo Marinello, Simone Di Paola, Michele Catanzaro  e tanti altri. Informava del fatto che il PD si è presentato a quel tavolo “offrendo” i nomi di Lo Bue e Coco e che, però, i nomi in “pole position” appaiono essere quelli di Gioacchino Marsala (FLI)  e Simone Di Paola (API)
Gioacchino Marsala è lo stesso che nel 1999 fece deflagrare i DS quando sceglierono Lui, esponente di Rinnovamento Italiano/DINI preferendolo a Ignazio Cucchiara, Assessore Provinciale del Partito…
Simone Di Paola era il Segretario Cittadino dei DS… Poi sento che Enzo Marinello (Sogeir) è ancora in pista….e mentro lo dicono si vedono le immagini di Lo Bue che parla, quel Lo Bue che, su incarico del partito, impose il Marinello a Cucchiara alla direzione del nascente carrozzone…
Poi vedi Enzo Guirreri che è stato per una fase Compagno di Partito di molti di costoro e che con parte di essi ha condiviso l’esperienza di “Libera Sciacca” ed ha poi sostenuto Coco da Candidato Indipendente della “Margherita” alle Provinciali, quando era Candidato anche Simone Di Paola
Davvero non capisco perchè mai il PD dovrebbe acconciarsi all’idea della subalternità ad API, FLI, MPA e d’altronde “butta” lì 2 nomi senza troppa convinzione.
Per carità nulla da dire sui nomi proposti, ma davvero non capisco. Per questo – sempre con maggiore convinzione penso che Enzo Guirreri costituisca davvero una novità, uno autenticamente sganciato dai “giochetti”: per questo va sostenuto con forza.
La storia potrebbe ripetersi, ancora una volta Sciacca potrebbe premiare la novità e la “rottura degli schemi”.
Alla subalternità mi auguro che nel PD possa prendere corpo l’adesione e la partecipazione ad un progetto di cambiamento.
Stessa cosa spero da IDV, davvero possono propinarci Pippo Turco come emblema del rinnovamento della politica?
Viene da piangere! 
Infine mi auguro che non vi sia (come in altre esperienze, purtroppo) una inutile dispersione di voti in favore dei “grillini” che mi rifiuto di credere che siano così miopi da non vedere nella candidatura GUIRRERI quella discontinuità di cui è pregna. 
Oggi l’assenza di Vicè Santangelo l’ho sentita davvero fortissima! Non so che darei per scambiare un’opinione con Lui, per buttarci gambe all’aria in questa nuova avventura con quell’entusiamo contagioso che lo caratterizzava.
Ovunque Tu sia, dacci una manuzza anche da lì!