E se Vito Bono dovesse lasciare sul serio?

Prima l’Assessore Leonte e ora, forse, il Sindaco…non c’è pace per gli Amministratori Locali di Sciacca che debbono fare i conti con le norme sull’incompatibilità.
Non è questa la sede per discutere il merito ol la “bontà” delle Leggi: se ci sono è fatto obbligo a chiunque di osservarle.
La cosa che comincia davvero a darmi fastidio è l’euforia di qualcuno, la fregola di veder cacciare il Sindaco e la Sua Giunta.
Sono stati fatti degli errori? Certamente. Ma, dal mio punto di vista, sono errori di coinvolgimento, di atteggiamento complessivo…non tanto errori amministrativi o scelte tali da poter alimentare un odio così viscerale!
Ma dove erano tutti questi Soloni Saccensi quando governava (sic!) Ignazio Messina?
(solo per parlare di Sindaci “eletti dal popolo” e per stendere un velo pietosissimo su tutte le Sindacature precedenti…con qualche eccezione).
Ed ancora. Se dovessimo rivotare a breve per il Sindaco, quali sarebbero questi “geni della politica” pronti a candidarsi? Con quali maggioranze? Con quali Partiti? Con quale Programma Amministrativo?
Io credo che con questo “lustro di luna”, dovremmo seriamente prendere in considerazione (l’ho detto qualche altra volta e ne rivendico il copyright!) l’ipotesi di una “sospensione delle ostilità”: ci serve un “Mario Monti” cittadino, che sappia (col contributo di tutti) rimettere in ordine i “fondamentali” di questa nostra bella Città.
Dobbiamo ripristinare “circuiti democratici” veri: dove sono finiti i Partiti? Dove e come discutono? Come si alimenta e dove  il “dibattito politico” e culturale in questa Città?
Discutiamo di questo! Basta tifoserie, “curve sud”, urla e schiamazzi dalle aule del Consiglio Comunali fino ai “giornali on line”… basta!
A questa Città non servono proprio!