NOSTRA SOLIDARIETA’ AI 25 LAVORATORI LICENZIATI DALLA DITTA SAM A CAUSA DEI MANCATI PAGAMENTI DA PARTE DI SOGEIR

COMUNICATO STAMPA

Esprimiamo piena solidarietà ai lavoratori della ditta Sam che, a causa del mancato pagamento da parte della Sogeir dei suoi debiti nei confronti della stessa Sam sono stati licenziati.
Si tratta di un fatto molto grave e preoccupante che aggrava la crisi economico-sociale nella nostra città.
Peraltro la causa di tali licenziamenti è chiara ed è dovuta ad un circolo vizioso.
E’ evidente che i licenziamenti sono determinati dal fatto che la Sam, a causa dei mancati pagamenti da parte della Sogeir non è ruscita a mantenere tali rapporti di lavoro, ed è evidente che la Sogeir non paga perchè i comuni non versano regolarmente alla Sogeir l’importo di quanto dagli stessi dovuto per il servizio di smaltimento dei rifiuti.
Stando cosi le cose, noi evidenziamo che a pagare lo scotto di tale circolo vizioso sono i 25 lavoratori licenziati e le loro famiglie; tale fatto dimostra senza possibilità di equivoci che la gestione della Sogeir è stata virtuosa solo nell’avere finora garantito lo smaltimento dei rifiuti ma è stata decisamente viziosa nei rapporti con le ditte creditrici come la Sam e nei rapporti con gli enti locali.
Chiediamo al Presidente della Sogeir di provvedere al pagamento di tutto quanto dovuto alla Sam per favorire il ritorno dell’occupazione dei 25 lavoratori licenziati e la serenità delle loro famiglie, e, se vi sono comuni che non pagano, chiediamo al Presidente Sogeir di diffidare tali comuni morosi ad effettuare i pagamenti dovuti.
Non ci sono dubbi che solo se provvederà ai pagamenti dovuti verso Sam ed altre ditte creditrici e solo se in futuro la gestione di tali rapporti sarà serena, potremo dire che la Sogeir è virtuosa.
Sciacca, 3 agosto 2011 Il Presidente
Stefano Antonio Scaduto