Alfano e la retorica sul "popolo"….

Al termine dell’intervento di Angelino Alfano,
Pierluigi Bersani ha detto di essere “spaventato” dal tono, dalle parole e dall’arroganza di Angelino Alfano.

Devo confessarVi di avere provato lo stesso brivido! La cosa più agghiacciante, supponenza a parte, mi è sembrato questo continuo riferimento al “popolo”.
Il “popolo” contro i mercati, il “popolo” contro i tecnici,
il “popolo”…

Ma di quale popolo parla? Dei bisogni del popolo ne hanno fatto strame in questi 3 anni, fino all’ultimissima manovrona su ticket e tagli alla spesa sociale.
Di quale POPOLO parla? Che ne sa Lei del POPOLO?
Noi, dicevamo “el pueblo unido…”, Noi dicevamo “potere al Popolo”…. popolo, masse sono parole che in bocca a Lei stridono!

Quand‘ero piccolo, a Sciacca, quelli di sinistra chiamano la Piazza principale “piazza del popolo” gli altri, un schifati da questa definizione plebea, Piazza Angelo Scandaliato
Il Popolo. Ma quanta parte di popolo Vi ha dato il mandato di governare per sistemare “gli affari del Presidente”?
Ma non Vi assale un sussulto di dignità quando prendete deliberatamente per il culo milioni di italiani?

Già vi siete fregati la parola LIBERTA‘ ora pure POPOLO?