Miracoli a Sciacca: Zammuto compatta la Maggioranza!

Franco Zammuto al pari di quanti hanno (generosamente e a gratis!) sostenuto Vito Bono alle scorse Elezioni Comunale (quando ancora non rivestiva l’attuale incarico sindacale) ha avuto uno scatto di irritazione per lo spettacolo indecoroso che, a volte, offre la Maggioranza.
Non dissimile da quella che ho avuto io dopo la visione dell’ultimo Consiglio Comunale. Ed è la reazione di chi vorrebbe che le cose andassero meglio, che l’armonia e la chiarezza nei propositi e nei comportamenti regnassero sovrani e prendessero il posto delle contumelie, delle “sciarrie per la poltrona”, delle tante meschinerie di cui spesso è popolata la politica comunale.
La “bontà” di un’Amministrazione non si vede solo dalla quantità di richieste di finanziamento avviate (ovviamente tutta salute, anche se gli effetti li vedremo solo chissà quando…) ma dalla capacità che ha di “aprirsi alla città”, di coinvolgere nella gestione della cosa pubblica, di condividere, di rendere protagonisti nella partecipazione la cittadinanza. Ed invece? Invece la regola sembra essere diventata “non disturbate il manovratore” e ogni intervento critico diventa “lesa maesta”! Come leggere la reazione stizzita del Sindaco ma, ancor di più, di Gioacchino Marsala?
L’ex Candidato a Sindaco di “Rinnovamento Italiano” (oggi FLI, sic!) che, evidentemente, sarà ancora “incazzato” con Franco Zammuto dai tempi di “Libera Sciacca” ha detto, più o meno, “tu fatti i cazzi tuoi!”.
Tradendo una concezione che, purtroppo, comune a tanti Amminsitratori che è quella di sentirsi “unti dal Signore”, “legittimati dal Popolo” e, quindi, vivono con fastidio il ruolo dei corpi intermedi.
Associazioni, Partiti, Sindacati, Movimenti, Comitati di Queartiere, sono visti come “lacci e lacciuoli”, “perditempo”, “impacci inutili”… che rallentano l’azione amministrativa…
In Campagna Elettorale sono, invece, utilissimi, quando diventano pubblici plaudenti, diffusori di “facsimile” ecc.
Franco Zammuto non ha bisogno di Avvocati, ma davvero non è più scandaloso lo spettacolo che fin qui ha offerto questa maggioranza: nei giornali, in TV, su Facebook, in Consiglio Comunale è davvero incredibile, ma ora la “colpa” è di Zammuto che si è permesso di dire che “il Re è Nudo!”.
Caro Franco, almeno un risultato l’hai raggiunto, hai compattato la maggioranza! Ma non Ti ringrazierà nessuno!

p.s. per evidente “carità di Patria” non parlo del PD, che non dico che dovrebbe “difendere” Zammuto ma almeno approfittare di questo caos per riproporre e mettere in file alcune questioni e con forza ed imporre un nuovo andazzo…ma questo sì sarebbe davvero miracoloso!