Ad Agrigento, il 25 aprile salvato dai bambini!

Immagino che non se ne scandalizzerà nessuno, ormai siamo abituati a tutto, ma oggi, ad Agrigento, è successa una cosa davvero grave!
Io non so se riescono a provarne un poco di vergogna!Il 25 Aprile ridotta ad una “festa delle forze armate”, (con tutto il rispetto dovuto alle Forze Armate…) depurata di ogni riferimento a quello che ha significato nella storia d’Italia.Si inizia con la lettura del Messaggio del Ministro della Difesa che, ovviamente, da buon nostalgico del Fascismo, non pronuncia mai la parola “nazi-fascismo”, “fascismo”, “nazismo” o “partigiani”: incredibile! Ma è possibile “scippare” ai Partigiani, all’antifascismo, il 25 Aprile? Disgustoso!Per fortuna hanno dato la parola a degli studenti della Scuola Media, che – meglio del Ministro della Difesa – hanno ridato un senso a questa giornata: un 25 aprile salvato dai bambini! Speriamo che sia l’ultimo!