Torno sull’argomento, perchè continuo a non capire….

Torno sulla questione, perchè davvero continuo a non capire: o è l’età che avanza inesorabile oppure è la distanza fisica da persone e cose che non me le fa apparire chiare.Simone Di Paola pone una questione giusta, ovvero che lo stato del PD di Sciacca è comatoso e ripete (anche sui giornali di oggi) cose del tutto sottoscrivibili.La cosa che le rende incomprensibili alle mie orecchie sono due:1. le dice uno degli esponenti di punta di un “area” (quella di Cusumano) che “esprime”:– il Presidente del Consiglio;– il Capogruppo Consiliare;– autorevoli Assessori. Ovvero un’ “area che ha davvero tutti gli strumenti possibili ed immaginabili per raddrizzare la barca!Io ricordo (a me stesso) che quest'”area” qualche tempo fa organizzò (negli Alberghi di Sciaccamare) una serie di giornate di approfondimento e che Nuccio Cusumano incontra Assessori regionali come se fosse il Sindaco, fregandosene del fatto che dentro questo Partito ci sono Deputati Regionali…
2. manca uno sbocco. Ovvero uno dice tutte queste cose e poi dovrebbe indicare una “cura”. O no? Anch’io creo che il PD di Sciacca per la somma di presenze autorevolissime potrebbe davvero essere una POTENZA: un laboratorio permanente di buona politica e di buongoverno. Potremmo progettare e mettere in atto una serie infinita di cose: predicare e praticare BUONA POLITICA, risvegliare il senso di partecipazione autentica della Gente e, invece….finiamo con l’essere percepiti come gli altri, politicume! Personalmente aspetto ancora fiducioso che tante persone che potrebbero dire e dare qualcosa di più escano dal cantuccio nel quale si sono rintanate, per dire “OK, IO CI STO!“.Io ci sto a fare un PARTITO, un vero Partito dove il processo di formazione delle decisioni è trasparente, chiaro, frutto di un dibattito politico autentico, sereno.Un PARTITO che si ri-da una “mission”, degli obiettivi, che torna a parlare al suo POPOLO.Mancherebbero le cose da dire e da fare? Non credo.