DOMANI SABATO 19 MARZO 2011 ALLE ORE 10,30 INCONTRO A PALAZZO DI CITTA CON L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE SU INVITO DELL’ASSESSORE AL BILANCIO FABIO LEONTE SUL BILANCIO COMUNALE PARTECIPATO 2011

ASSOCIAZIONE POLITICA POPOLARI PER SCIACCA
COMUNICATO STAMPA
Nel comunicare di aver ricevuto l’invito dall’Assessore al Bilancio Fabio Leonte a Palazzo di Città per domani sabato 19 marzo alle ore 10,30 per sentire le risposte dell’ammministrazione alle nostre proposte sul bilancio partecipato formulate all’assemblea del 12 febbraio scorso, evidenziamo che ci aspettiamo risposte precise con un si o un no alle nostre proposte ed ai bisogni dei cittadini manifestati nell’assemblea da noi organizzata.
Ricordiamo brevemente le proposte su cui ci aspettiamo risposte precise:
1)abbiamo proposto all’amministrazione comunale di rinegoziare i rapporti economici con il Gestore dei parcheggi comunali, che da più di 10 anni gestisce i parcheggi comunali senza pagare alcun corrispettivo al Comune; abbiamo proposto che il Comune concordi un giusto corrispettivo annuale e che il ricavato come per legge sia destinato alla costruzione di nuovi parcheggi ed al miglioramento della mobilità urbana.

2)Abbiamo proposto all’amministrazione di attivarsi per la riapertura del mercato ittico, la cui gestione oltre a consentire una regolazione della vendita del pesce ed al controllo sanitario del pescato, sarebbe fonte di entrate da parte del Comune;

3)Abbiamo proposto all’amministrazione di consultare, sempre nell’ottica del bilancio partecipato, gli albergatori e titolari di bed and breakfast, al fine di valutare la eventuale introduzione della tassa di soggiorno sui turisti che albergano nella città al fine di incrementare le risorse spendibili nel settore turistico.

Abbiamo confermato l’esigenza di togliere l’aumento del 35% della Tarsu, deciso l’anno scorso ingiustamente dal Sindaco, e di puntare semmai all’emersione di coloro che non pagano la tassa.
Dall’Assessore al bilancio ci aspettiamo dunque risposte precise.
Sciacca, 18 marzo 2011 Il Presidente
Stefano Antonio Scaduto