A Sciacca non abbiamo nessun Elio Di Bella?

Sciacca e il Risorgimento, nel 150° dell’Unità d’Italia.Quale migliore occasione per parlare della Sciacca del 1861, del movimento e del fermento di quegli anni nella nostra città e nel circondario?Per ri-scoprire persone come Saverio Friscia. Che rabbia che mi fa sapere che “Saverio Friscia” è diventatato solo il nome di una loggia massonica o comunque di un gruppo che ha a che fare con la Massoneria http://www.saveriofriscia.it/ .Eppure il mio Preside Totò Sanfilippo aveva fatto un lavoro importante su Saverio Friscia e la Comune di Sciacca che non so se ha poi conosciuto l’onore della pubblicazione!Ora leggo che un altro Sanfilippo (ma sono parenti?) ha messo insieme i discorsi e l’attività parlamentare del Friscia: sarebbe cosa buona e giusta pubblicarli e farli conoscere!Saverio Friscia è davvero un personaggio eccezionale!Insomma, quando nei giorni scorsi mi è capitato per le mani il libro di Elio Di Bella (complimenti!) che cerca di restituitre agli agrigentini l’orgoglio di un glorioso passato, mi son detto ma davvero a Sciacca non c’è un “Elio Di Bella”?p.s. il libro di Di Bella costa solo 7 euro, che credo paghino a stento i costi di produzione… lo dico a dispetto di quelli che pure a Sciacca ogni tanto fanno qualcosa sul terreno della memoria ma che la fanno pagare “cara ed amara”!