La Sagra, il Carnevale e le occasioni mancate

Ogni anno, quando finisce la Sagra del Mandorlo in fiore, mi capita di fare sempre le stesse riflessioni, le voglio fissare sapendo che, ovviamente, sono le mie classiche “urla nel deserto”…
Si tratta di Manifestazione dalle straordinarie potenzialità e da un messaggio di straordinaria portata: la pace e la concordia tra i popoli.
Popoli di diverse etnie, di ogni angolo della Terra, si riuniscono qui, nello scenario incantevole della Valle dei Templi: ma cosa resta di questo loro passaggio, a parte il godimento visivo e sonoro di questi splendidi costumi e musiche?
Io credo che sarebbe bello che, in questa settimana, venisse data la possibilità di un “gemellaggio” reale con questi Paesi: gastronomia, cultura, cinema, letteratura… Non sarebbe bello che di questi paesi noi potessimo davvero sapere di più da ogni punto di vista?
Invece no, solo sfilate e spettacoli folk…
Stendo un “velo pietoso” sulle mille pecche organizzative: ho passato ore alla ricerca di un parcheggio, ma non potrebbero esserci (come nel nostro Carnevale!) aree di parcheggio e bus-navetta? Ogni anno la sfilata non è mai “disciplinata” e le persone non consento il deflusso regolare dei gruppi: ma è così impossibile transennare (stile “giro d’italia”) il percorso? E i bagni pubblici? E possibile concentrare 20.000 persone e non porsi il problema di come faranno a soddisfare i loro bisogni? Eppure siamo nel 2011 e questi sono i problemi di sempre!
Ed ancora. Ogni anno Sagra e Carnevale di Sciacca (che pure sono cose assai diverse e non sovrapponibili) piuttosto che essere parte di un unico progetto per attirare turismo in un periodo di bassa stagione, marciano divise, senza nessuna sinergia: a me questo sembra davvero uno spreco vergognoso!
Davvero non è possibile immaginare una sorta di “pacchetto” Primavera ad Agrigento in cui mettere dentro la Sagra, il carnevale, l’enogastronomia, le terme, la storia ecc. per attirare flussi turistici considerevoli, per dare ossigeno alla nostra boccheggiante economia?