A proposito di "quote rosa"…

A volte le notizie ci attraversano, nel senso che non riusciamo nemmeno ad avere il tempo di accennare una qualche reazione.
Quando la mattina compro i giornali siciliani la prima cosa che leggo è la pagina di Sciacca (non ci posso fare niente…è più forte di me!).
Venerdi su “la Sicilia” leggo l’articolo di Filippo Cardinale “Quote rosa? Ricorrano pure al TAR”.
Nell’articolo si riporta la seguente dichiarazione del Sindaco “…siamo consapevoli di stare dentro le regole dello Statuto comunale”.
Non so a Voi, ma a me cascano le braccia!

Queste regole, se davvero sono così, cozzano violentemente con le norme sulle “pari opportunità. Ma a parte ogni considerazione giuridica sulla cogenza di tali norme, sicuramente politicamente mi pare davvero indifendibile la posizione del Sindaco, specie se espressione di posizioni di “centrosinistra”.
Ma davvero possiamo pensare che a Sciacca l'”altra metà del cielo” debba stare fuori dal governo della Città? A me pare una cosa indecente e mi auguro di cuore che il Sindaco non aspetti il TAR e che la politica arrivi prima dei giudici.
Ma le donne di questa Città non si incazzano? Non dico manifestazioni… ma almeno un cenno di reazione! Persino su Facebook!