In Via Licata dopo un mese dalla consegna alla ditta della “Chiazza” i lavori non sono ancora iniziati e non si sa neppure quando, nel frattempo i commercianti e residenti, ma anche tutti noi che ci troviamo a passare nella zona sopportiamo chi più chi meno un disagio; chiediamo alla Giunta comunale di ottenere certezza sui tempi di inizio dei lavori, e di aiutare i commercianti e residenti della zona, con la creazione nelle vie adiacenti di posti auto con disco orario, in modo da ridurre il grave disagio che essi stanno subendo.

ASSOCIAZIONE POLITICA POPOLARI PER SCIACCA COMUNICATO STAMPA

Oggetto: sul cantiere in centro storico- Via Licata, con lavori che non iniziano; l’obbligo della amministrazione di fronteggiare il grave disagio dei commercianti della zona, dei residenti e di tutta la città.

In relazione al cantiere aperto in Via Licata per la riqualificazione della “Chiazza” evidenziamo: è grave che che dopo l’avvenuta consegna della zona da riqualificare alla ditta aggiudicataria avvenuta in data 6 settembre, quindi un mese fa, e dopo l’apertura del cantiere avvenuta in data 21 settembre, oggi, a distanza di un mese, i lavori non sono concretamente iniziati.
Alla luce del fatto che i lavori dopo un mese non sono iniziati, è davvero ingiusto ed inaccettabile il disagio che tutti i commercianti ed i residenti della zona stanno subendo, avendo avuto gli uni un calo evidente di acquisti conseguente alla eliminazione di molti posti auto, e gli altri un disagio per la ridotta viabilità della zona.
Da un lato infatti c’è il disagio dei commercianti, dei residenti della zona, di tutti i cittadini che transitano in Via Licata, e dall’altro non c’è stato e neppure si intravvede a quanto pare un inizio concreto dei lavori, che quanto meno renderebbe giustificato il disagio di tutti i cittadini, commercianti e residenti della zona.
All’amministrazione comunale chiediamo di sollecitare l’impresa a definire la data di inizio concreto dei lavori e il cronoprogramma complessivo, ma chiediamo anche alla luce anche della difficile situazione economica in atto, di dare un segnale di comprensione e di aiuto ai commercianti di Via Licata che si sentono abbandonati, attraverso la costituzione per la durata dei lavori, di un certo numero di posti auto, con disco orario, nelle vie vicine, proprio al fine di favorire gli acquisti presso le attività commerciali del luogo.
Sciacca, 6 ottobre 2010 Il Presidente
Stefano Antonio Scaduto