Il proiettile che vaga nello Stato assente


Mani in rete Esplora Gioca e Fai clik Ovunque Post 062
“Le colpe dei padri infami e traditori ricadranno sui figli”
“Lei e i suoi complici siete stati avvisati da troppo tempo”
“Lei e i suoi amici magistrati sarete la causa di tutto”

La notizia non ha trovato spazio in nessuna prima pagina dei quotidiani di oggi. I due principali nazionali l’hanno nascosta tra le pieghe della pubblicità. Repubblica la riporta a pagina 16, il Corriere a pagina 24.
Ultimo dettaglio: nessun uomo di governo, a partire da Silvio Berlusconi, ha espresso solidarietà a Massimo Ciancimino per quella minaccia inenarrabile rivolta a un bimbo di 5 anni. Nemmeno Marcello Dell’Utri e nessun ministro. Il loro eroe rimane Vittorio Mangano e il suo silenzio mafioso. La solidarietà la esprimono solo a Totò Cuffaro. Dannate coincidenze.