FORZA SCIACCA DIVENTA ASSOCIAZIONE, E’ MICHELE CATANZARO IL COORDINATORE

Alla presenza dell’ex sindaco Mario Turturici e del Consigliere Comunale Salvatore Alonge si è tenuta ieri una riunione di candidati e simpatizzanti della lista Forza Sciacca, ed all’unanimità si è deliberato di insediare un Comitato Direttivo che avrà il compito di trasformare la lista civica in Associazione politico-culturale.

La lista Forza Sciacca, ispirata dall’ex Sindaco Mario Turturici, ha ottenuto un grande successo in Città, ottenendo quasi il 10% dei consensi ed attestandosi quale terza lista più votata in città.

E’ giunto quindi il momento di utilizzare l’esperienza della lista civica per creare qualcosa di diverso, un nuovo progetto politico-culturale che sappia aggregare attorno a se le migliori energie della città e che porti avanti una serie di iniziative tese alla crescita comune.

Ovviamente Forza Sciacca non sarà un nuovo partito, posto che gran parte dei partecipanti a questo progetto ha già una propria chiara ed evidente collocazione politica, sarà semmai movimento di opinione, sarà una rete di persone unite dalla voglia di lavorare assieme, sarà un network, ovvero una struttura agile e moderna, che utilizzerà la comunicazione su internet e sui media come occasione di crescita, di approfondimento, di opinione.

Il Comitato direttivo, che in questa prima fase è formato da numerosi amici che si sono candidati nella lista Forza Sciacca, ha costituito al proprio interno un gruppo di lavoro formato da Salvatore Alonge (Consigliere Comunale), Michele Cirafisi (dottore commercialista), Michele Catanzaro ( sottufficiale marina militare) Giuseppe Bono (ingegnere), Iolanda Brancatello (insegnante) e Simone Estero (imprenditore).

Coordinatore del Movimento è stato nominato Michele Catanzaro, che nei prossimi giorni unitamente agli altri componenti del gruppo di lavoro definirà la bozza di statuto ed avvierà la fase costituente della nuova Associazione, che si concluderà con la celebrazione di una Assemblea pubblica che procederà ad eleggere gli organismi interni.