Il prossimo Mani in rete_2010


maninretepost 182



M10

Questo blog migrerà pian piano, e naturalmente a primavera. Lo storico Mani in rete è cresciuto. Troppo. Una nuova casa comune (un condominio?) ci attende: Mani in rete_2010. Con una attenzione se possibile ancora maggiore ai link, alle connessioni utili. Buona navigazione.

IN SINTESI.
Gli iniziali contributi a un laboratorio democratico già partito hanno via via presentato e accompagnato umori, idee, notizie, progetti. Nuove esigenze mettono sempre più in crisi  la leggibilità di questo blog. Resterà come archivio consultabile, a cui linkare al bisogno. L’ultimo contatore ha segnato più di 4.000 visite e quasi 7.000 pagine consultate in 233 giorni. Chi l’avrebbe detto? Al netto dei miei personali accessi, una media giornaliera di 15 curiosi. Sempre diversi, per lo più gli stessi? Chissà: interagiscono poco,  ancora meno capita che commentano. Ad ogni modo – senza considerare i link ad altre pagine esterne – hanno letto, agito, cliccato almeno un’altra pagina interna, oltre quella iniziale. Segno di un interesse né superficiale né effimero, anzi cresciuto nel tempo, insieme alla rete degli altri blog, degli aggregatori. Dei contenuti elaborati. Che anche a Sciacca si sviluppano online. Schifani ha ragione: Facebook è più pericoloso dei gruppuscoli degli anni settanta